martedì 21 novembre 2017
TRANISPOSI ® - LA GUIDA AL MATRIMONIO A TRANI VISITA TRANI
IL TUO MATRIMONIO A TRANI
HOME PAGE
MAPPA SITO
CONTATTI
MAILING LIST
I DOCUMENTI
DIRITTO MATRIMONIALE
SPOSARSI IN CHIESA
SPOSARSI IN MUNICIPIO
SECONDO MATRIMONIO
IL GALATEO E I RUOLI
INFO E CURIOSITA'
CALENDARIO
INVITI E PARTECIPAZIONI
ABITO PER LA SPOSA
ABITO PER LO SPOSO
ABITO PER GLI INVITATI
ACCONCIATURA
IL TRUCCO E L'ESTETICA
BOUQUET E FIORI
LE FEDI E I GIOIELLI
LISTA NOZZE
IL RICEVIMENTO
LE BOMBONIERE
I CONFETTI
FOTO E FILMINO
L'AUTO
CASA E ARREDAMENTO
VIAGGIO DI NOZZE
IL CHEK UP
ADDIO CELIBATO
SPOSARSI A TRANI
LE BELLEZZE DI TRANI
LA STORIA DELLA CITTA'
VETRINE SPOSI A TRANI

LA GUIDA DI TRANI SPOSI:
IL BOUQUET E I FIORI
ALTRI ARGOMENTI GUIDA¬


Essenziali per creare l’atmosfera in ogni festa, i fiori segnano tutto il percorso della sposa, adornano la casa, l’auto, la chiesa, il luogo del ricevimento, ma soprattutto compongono il tradizionale bouquet.

Il bianco ha lasciato spazio ai colori più diversi ed agli accostamenti più strani con spighe, fiori secchi, paglia, frutti ecc.

La scelta dei fiori è condizionata dalla stagione infatti, oltre alle classiche rose o camelie, chi vuol sposarsi tra papaveri e peonie deve aspettare la primavera o, l’estate, per un prato di girasole o margherite.

Per quanto riguarda la composizione degli addobbi floreali, è fondamentale che siano scelti in base alla tipologia della chiesa: composizioni di forma geometrica si adattano bene ad un matrimonio celebrato in una chiesa moderna mentre una per una cerimonia in Cattedrale utilizzeremo composizioni più classiche.

Per la chiesetta di campagna si preferiranno composizioni semplici con molto verde e fiori di campo.

Il matrimonio civile prevede una ghirlanda bassa davanti al tavolo che fronteggia gli sposi, due composizioni più alte ai lati dello stesso tavolo e piccoli mazzettini posti sulle sedie degli invitati.



Nel luogo del ricevimento sono indispensabili le composizioni poste su ogni tavolo in tono con l’abito della sposa.

Il bouquet, di forma rotonda e compatta, aperto e voluminoso, ricadente o a fascio secondo il tipo d’abito della sposa, è l’ultimo omaggio che il fidanzato fa alla sua compagna; è lui a sceglierlo.

La tradizione vuole che lo sposo lo faccia recapitare al mattino a casa della sposa ma può essere consegnato durante l’incontro sulla soglia della chiesa.

In quest’ultimo caso la sposa ne sfila un fiore che infila all’occhiello della giacca dello sposo.



Sono due le tradizioni che riguardano la sorte finale del bouquet; quella laica vuole che la sposa alla fine del ricevimento lo lanci a caso dietro di se tra tutte le ragazze nubili, quella prettamente cattolica vuole che siano gli stessi sposi a portarlo all’altare di una madonna subito dopo la cerimonia e prima che inizi il ricevimento.
VISITE: 6758474
UTENTI CONNESSI: 164
COPYRIGHT